WEB-DONNA.IT
Google
Web
Nel Sito
Cerca nel sito  

Titolo
Angelamaria (16)
Attualità (137)
Cucina (64)
Cucina: indici (9)
Editoriale (5)
Fiabe-altro (25)
Il cassetto ... (8)
Londra-news (28)
Oroscopo (1)
Pensieri (49)
Pensieri i (1)
Ridiamoci-addosso (33)
Salute . Guarire (1)
Salute . Nuove malattie da inquinamento (13)
web-Archivio (37)

Gli Articoli più letti

Titolo
Foto-attuali (21)
Foto-di-epoca (20)
Souvenirs (13)

Le foto più viste

Titolo
Prosa e poesia del web

Affitto e vendita case

Titolo
Autori
Copyright


Storico per mese:


Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
\\ Home Page : Articolo WEB-DONNA.IT - Angela Bonora: Da Imbolc a Carnevale

Da Imbolc a Carnevale

Di Angela Bonora (del 30/01/2006 @ 12:13:56, in Attualità, linkato 1766 volte)

fuochi di Imbolc

Imbolc, la notte che precede l'alba
del 1° Febbraio,  era presso le popolazioni
celtiche la festa delle   greggi.

Alle pecore, che avrebbero prolificato
all'inizio di marzo, montava già il latte.

Quindi Imbolc era la "festa del latte" e "della fertilità", in Irlanda infatti Imbolc significa "in grembo"

Ma non solo, il momento della festa era legato al
ritorno della  luce e il peggio dell'inverno stava
passando.

Era la festa della Luce, delle prime luci  dopo il nero invernale

Secondo alcuni studiosi effettivamente la festa non si limitava solo ai due primi giorni di
febbraio, durava tre settimane corrispondenti al periodo che va dal 23 gennaio al 13 febbraio. 

 Imbolc festeggiava il momento in cui la terra comincia a sgelarsi dopo il freddo invernale. Era dedicata a Brigit, l'Altissima, aspetto della Grande Madre, patrona della poesia, della fertilità e della guarigione, dea che presiedeva alla fabbricazione delle armi per i guerrieri.
Brigit divenne poi  Santa Brigida nel calendario cristiano.

Nel mondo classico latino e greco si hanno feste corrispondenti.
Esempi sono i saturnalia latini e i culti dionisiaci dell’antichità ellenica, nei quali il passaggio dall’inverno alla primavera era salutato con grandi banchetti, fuoci, baccanali e orge. I Luprecales romani, che venivano festeggiati in tali periodi, celebravano infatti la fertilità e la purificazione dalle "impurità" dell'inverno.
E ancora oggi nei paesi del Nord Europa o nei paesi delle montagne che costellano l’Europa Centrale e anche nelle nostre Alpi si festeggia il ritorno alla luce con processioni con candele, si accendono falò.

Tali feste non sparirono. Nel mondo Cristiano: esse vennero  assorbite dalla festa cristiana della Candelora del 2 di febbraio, connessa alla Purificazione di Maria Vergine, dopo il parto, e quindi ad essa dedicata. 

Non ultimo, tutte queste feste si ritrovano nel Carnevale: il tempo che va dalla festa cristiana della Epifania al Giorno delle Ceneri, giorno d’inizio della Quaresima, i quaranta giorni che precedono la Pasqua.
Il Carnevale, festa cristiana antichissima,  si celebra tuttora in moltissime piazze e strade d’Italia con corsi mascherati, sfilate, carri allegorici, falò in piazza.
Era una rappresentazione simbolica collettiva che aveva  funzione di coesione tra ceti sociali diversi, il popolo e i principi, al popolo, anche solo per un giorno, era permessa la critica dei potenti in un momento di forti disuguaglianze quale era l’epoca tra il Medioevo e il Rinascimento in Italia.
Risalgono a questo periodo, infatti, i primi documenti ufficiali che menzionano il carnevale.E il Carnevale odierno con i suoi carri mascherati, le processioni di personaggi allegorici o politici,  le feste, i balli di poco si discosta dai Carnevali dei secoli scorsi.

Il nome Carnevale viene normalmente riferita al tardo latino carnem-levare= vietare la carne, in riferimento al divieto ecclesiastico di mangiare  carne in tempo di Quaresima.

Ritornando al celtico Imbolc ecco qui una dolce poesia di Sofia.



Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
© Copyright 2004-2015 - Tutti i diritti sono riservati.                                                                Io uso dBlog 1.4 ® Open Source
PRIVACY POLICY