WEB-DONNA.IT
Google
Web
Nel Sito
Cerca nel sito  

Titolo
Angelamaria (16)
Attualità (137)
Cucina (64)
Cucina: indici (9)
Editoriale (5)
Fiabe-altro (25)
Il cassetto ... (8)
Londra-news (28)
Oroscopo (1)
Pensieri (49)
Pensieri i (1)
Ridiamoci-addosso (33)
Salute . Guarire (1)
Salute . Nuove malattie da inquinamento (13)
web-Archivio (37)

Gli Articoli più letti

Titolo
Foto-attuali (21)
Foto-di-epoca (20)
Souvenirs (13)

Le foto più viste

Titolo
Prosa e poesia del web

Affitto e vendita case

Titolo
Autori
Copyright


Storico per mese:


Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
\\ Home Page : Articolo WEB-DONNA.IT - Angelamaria: Regali di Natale...dimenticati

Regali di Natale...dimenticati

Di Angelamaria (del 11/12/2006 @ 19:06:02, in Il cassetto ..., linkato 1813 volte)



Sì regali di Natale dimenticati...oppure non dimenticati,
ma conservati in quel famoso cassetto del comò.

Tutti gli anni ci si scambiano regali a Natale: dolci, libri, album di foto, oggetti per la casa, vestiti...Spesso chi li compra giudica il regalo con il suo metro oppure con quel metro con cui misura la persona alla quale va il regalo.

Che brutto pensiero che mi è venuto fuori proprio a Natale, potevo risparmiarmelo, ma tanto è stato già detto e quindi tanto vale spiegarsi.

"il suo metro", cioè il metro di chi acquista il regalo...normalmente le possibilità, il denaro che può permettersi di spendere, compatibilmente con le cose che pensa possano piacere
...spesso quel metro è o troppo corto o troppo lungo: è difficile conoscere veramente i desideri, le aspettative degli altri. Anche poi se si sapesse quali sono i desideri veramente, ad esempio ...una Ferrari Testa Rossa, dove sono i soldi per fare l'acquisto? Bisogna quindi scendere di diversi gradini verso il proprio portafoglio e suddividere le proprie possibilità fra tutti coloro ai quali "vogliamo" fare un regalo.

Mi direte:
Angelamaria perchè sottolinei la parola "vogliamo"? Vogliamo o non vogliamo fare regali?"   
" Ecco una buona domanda. Agli amici, ai parenti più stretti vogliamo senz'altro fare un regalino. Poi ci sono i regali obbligatori, io li chiamo dis-obbligatori. Quei regali che dobbiamo fare a persone con le quali spesso non siamo neppure in intimità, ma con le quali ci dobbiamo disobbligare per piaceri ottenuti. E qui entra in campo il secondo "metro", tanto più grande è il piacere che ci è stato fatto, tanto più ci sentiamo obbligati a fare un regalo di un certo valore. E qui il portafoglio si deve allargare. Ma ci sono anche regali che vengono fatti per rito, per abitudine, al medico, alla vecchia maestra, al curato e qui il discorso del metro è non in base ai dis-obblighi, ma in base alla persona stessa a cui va il regalo. Mica posso regalare al dottore sei fazzoletti, alla maestra una statuina comprata al mercatino, al curato una rivista di motociclette (magari la gradirebbe anche...). Il problema di cosa scegliere... Nel dis-obbligo ci si salva con una bella pianta d'appartamento, con ceste di dolci e vini raffinati, possiamo decidere nello stesso modo anche per i sopradetti, ma normalmente con essi c'è sempre stato un rapporto di affetto e riconoscenza e per ciò dobbiamo cercare un bel libro d'arte per il medico, un libro di viaggi per la maestra (così potrà farsi un bel viaggio con la fantasia, ma seduta in poltrona), ma al curato? Beh al curato una sommetta per la chiesa, ma non si può essere tirchi..."  

Poi viene la sera di Natale e sotto all'albero si aprono i pacchetti: carta colorata, nastri e mille e mille oggettini che porti poi in camera metti sul comò e per le feste usi il foulard nuovo, ti metti la spilla con il corallo, la cravatta di seta ocra..., ma appena finite le feste alcuni regali finiscono dentro al fatidico cassetto e vengono...  dimenticati.

Ecco che cosa ho trovato da un primo breve sopralluogo:
dieci diverse cinture di pelle, quattro scatole di fazzoletti, uso sempre gli stessi e mi ero dimenticati di questi, tra l'altro molto belli, due agende scadute, 1985 e 1999, mai usate...
c'è una scatola rosa là in fondo andiamo ad aprirla, robe di altri tempi guardate: 

 

due collettini di perle da mettere sopra ai golfini semplici, semplici, magari di colore tenue oppure con un vestito dall'ampia scollatura come finitura:

 

 

"Ma tu Angelamaria portavi queste cose?"
"Sono stata giovane anch'io e a fine settimana andavo spesso a ballare e quindi invece di regalarmi la solita banale collana di perle ci fu qualcuno che pensò che poteva regalarmi qualche cosa di diverso."
"Ma quel "qualcuno" dove è andato? Dopo il regalo è sparito?"
"No, no siamo stati fidanzati per tre anni..."
"E poi?"
"E poi, non ne voglio più parlare. Fa troppo male.

Meglio se non aprivo  quella scatola...dimenticata
."



Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
© Copyright 2004-2015 - Tutti i diritti sono riservati.                                                                Io uso dBlog 1.4 ® Open Source
PRIVACY POLICY