WEB-DONNA.IT
Google
Web
Nel Sito
Cerca nel sito  

Titolo
Angelamaria (16)
Attualità (137)
Cucina (64)
Cucina: indici (9)
Editoriale (5)
Fiabe-altro (25)
Il cassetto ... (8)
Londra-news (28)
Oroscopo (1)
Pensieri (49)
Pensieri i (1)
Ridiamoci-addosso (33)
Salute . Guarire (1)
Salute . Nuove malattie da inquinamento (13)
web-Archivio (37)

Gli Articoli più letti

Titolo
Foto-attuali (21)
Foto-di-epoca (20)
Souvenirs (13)

Le foto più viste

Titolo
Prosa e poesia del web

Affitto e vendita case

Titolo
Autori
Copyright


Storico per mese:


Agosto 2004
Settembre 2004
Ottobre 2004
Novembre 2004
Dicembre 2004
Gennaio 2005
Febbraio 2005
Marzo 2005
Aprile 2005
Maggio 2005
Giugno 2005
Luglio 2005
Agosto 2005
Settembre 2005
Ottobre 2005
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
\\ Home Page : Articolo WEB-DONNA.IT - Angelamaria: Il Natale

Il Natale

Di Angelamaria (del 12/11/2004 @ 15:09:20, in Attualità, linkato 1861 volte)

Brindisi di Natale
E sì Amanda hai ragione, il Natale oggi ha solo un significato: comperare, comperare, comperare

Non solo i regali, ma anche i vestiti per le cene o in famiglia o con amici e colleghi, carne, pesce, verdure, tortellini, dolci per le feste in casa, quando si radunano tutti i parenti.

Parliamo di queste ultime riunioni. Specialmente quella della sera di Natale.

Qui in casa si arriva sino alla tragedia per la sera di Natale.

Inizia la Signora più anziana, la nonna, già a novembre a ricordare che arriverà da Roma la figlia maggiore con marito e figli e forse anche fidanzati e fidanzate: 6 letti in più da considerare per almeno tre notti. Per fortuna che la casa è grande e tre stanze in più ci sono, tanto i fidanzati si sa oggi dormono assieme….

“Ricordati che Marisa e i ragazzi sono vegetariani. Va al mercato a comprare verdure belle che poi non le trovi più a buon prezzo.”
“Si, mamma.”
“Mario sai che mangia solo yogurth greco, sarà meglio rifornirsi di almeno, tre per due sei, meglio otto vasetti, ricordi la marca?”
“Si, mamma.”
“Ai ragazzi piace il salmone affumicato. Bisogna preparare le tartine per la sera del 24. Ma solo tartine di salmone è poco, si può fare un rifreddo di tonno, la ricetta la trovi tra le mie carte. Ti ricordi come si fa?”
“Si mamma.”
“I tuoi figli, Nina e Toni, sono a casa quella sera? perché se vanno via per Natale si potrebbe invitare la zia Flora e dirle di stare qui a dormire. Sai andare a casa dopo l’una di notte, una persona anziana, anche se in taxi, non è molto bello, potrebbe venire con la sua ragazza filippina. Sai i filippini sono cattolici e ci tengono al Natale.”
“Scusa mamma debbo dire ai miei figli di lasciare il campo libero? Nina mi aveva detto che forse Mauro sarebbe stato con noi e anche Alice, sai la ragazza di Toni, sarebbe venuta. Debbo dire che stiano a casa loro, cioè nelle camere in affitto da studenti, che occupano a Bologna?”
“Ecco con te non si può mai parlare, ti inalberi subito.”
“Scusa dove le metto tutte queste persone? Ho fatto il conto e sono già 15 e poi manca il padre di mio marito, il nonno, e sua sorella con il marito. I nipoti andranno fuori per conto loro e quindi siamo in 18 a cena. E il giorno dopo in 15 a mezzogiorno, perché gli ultimi tre vanno per altri lidi.” “Insomma se non vuoi tua sorella non hai che da dirlo. Starà a Roma, una casa ce l’ha.”
“Ma chi ha detto questo, ma non ho abbastanza letti o mando fuori i miei figli dalle loro stanze oppure si prendono camere all’albergo.”
“Manderesti tua sorella in albergo?”
“No, ma fa un po’ di conti abbiamo solo tre stanze per gli ospiti e due divani. Tu hai una stanza grande dividila un po’ con qualche ragazza o con la zia Flora.”
“No in camera mia non voglio nessuno.”

La Signora giovane per non bisticciare esce con una scusa di acquisti e va a prendersi un te nella pasticceria accanto.

Pensate sia finita qui?

La vigilia di Natale, già a mezzogiorno tutti e sei i romani arrivano ed occupano tutti i posti possibili.
Il marito della Signora si è fatto di nebbia: è scappato dopo i primi convenevoli e un panino mangiato in piedi, su nella mansarda dove ha i suoi libri. Si è portato in mansarda anche lo spazzolino da denti, mi sa che ci sarà un mezzo letto libero…
La nonna fa di nuovo il conto delle stanze e dei letti per la sera e mi guarda con fare furtivo,
"...e no cara la mia stanza non si tocca, è piccola, ma non la cedo…"

 Dopo una giornata di frenetici preparativi, tartine su tartine, rifreddi, sformati, zuppa di pesce ecc. si arriva alle otto pronti per la cena.
La Signora giovane è pallida dalla stanchezza e verde dalla bile, sua sorella si è messa comoda in poltrona, ha portato prima un salmone affumicato grande quanto una razza e poi ha detto
“Volete che vi aiuti per le tartine? Beh non vorrei comunque impedire il daffare di Angelamaria…” Angelamaria?…non mi ha mai impedito niente quella, quando era giovane, prima di sposarsi, non ha mai sollevato un dito…in casa.

Sono le otto, bisogna distribuire i regali, se no non facciamo in tempo per la cena".
Gli altri invitati sono già arrivati carichi di pacchettini. ….si aprono le danze…
Apri questo Nina, vieni Mario, dov’è andato il dottore Angelamaria ? è tutto il giorno che non lo vedo?”
Su in mansarda.”
“Caraaaa, tuo marito ci degnerà della sua presenza questa sera? C’è tua sorella, con suo marito e i ragazzi, il minimo che possa fare è essere presente!”
“Si, mamma.”


Aprono un pacchetto, ne scartano un altro, scambi di cose inutili, costose sotto gli occhi stupiti della ragazza filippina che pensava di andare ad una riunione religiosa in onore del Figlio di Dio…
Alla fine anche lei ed io abbiamo il nostro regalo, è la nonna che lo fa da parte di tutti e, perché non siamo gelose l’una dell’altra, i due regali sono uguali: un bel paio di guanti di lana per ciascuna.
D’inverno i guanti non bastano mai, se ne perdono tanti!”

Mentre io raccolgo insieme a Virginia, la filippina, tutta la carta e i nastri, si mettono tutti comodi a sedere nelle due tavole preparate.
Otto persone in una e dieci nell’altra, o meglio nove nell’altra perché la Signora giovane aiuta me e Virginia a servire a tavola.
Sono le undici, al momento del dolce:
“Presto Angelamaria con il dolce, che se no perdiamo la Messa di mezzanotte”
… ancora la vecchia che ordina…

Sono usciti tutti, i vecchi per la Messa i giovani per un giro al fresco della notte stellata, io e Virginia riordiniamo ... e poi la Messa alla TV.



Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
© Copyright 2004-2015 - Tutti i diritti sono riservati.                                                                Io uso dBlog 1.4 ® Open Source
PRIVACY POLICY